Tutto è andato come da programma pet Palladio holding che con la prima Spac istituzionale Vei 1, sbarcherà martedì in Borsa sull’Aim. Le Spac, acronimo di Special purpose acquisition company, sono veicoli di investimento contenenti liquidità, creati per raccogliere capitale ed effettuare operazioni di fusione o acquisizione di aziende, in gergo tecnico: business combination. Il veicolo lanciato dalla società vicentina guidata da Giorgio Drago, annunciato a fine gennaio, ha completato il collocamento di azioni e warrant presso investitori italiani ed esteri nell’ambito del quale Banca Akros ha agito come global coordinator e Banca Aletti da collocatore. La raccolta – secondo una nota – è stata superiore al target prefissato, ma limitata a 100 milioni. Palladio Holding ha sottoscritto il 20% di quanto raccolto, diventando così maggiore azionista della Spac Vei 1, che potrà contare sull’intero team di private equity della società vicentina, oltre che al supporto di Palladio Corporate Finance. La Spac è nata con l’obiettivo investire la liquidità in un’azienda italiana. con prospettive di crescita. Non è escluso che il target su cui alla fine Vei1 deciderà di puntare non sia già nel portafoglio della stessa holding a cui, come ricorda la nota, fanno capo le partecipazioni in Fila, Rina, Snaitech, Finproject, Costa Edutainment (la. Spa che controlla l’acquario di Genova), Mar-Ter, Cogeme Set, Eleventy e Rcf Group.